Ultimo giorno: sabato 16 ottobre 2021

Alle 7 la celebrazione eucaristica insieme alle Lodi, presieduta dal Vicario generale fr. José Ángel Torres Rivera, ha aperto la quinta e ultima giornata. Dalle 9 alle 10.15 i frati si sono divisi in quattro gruppi a seconda delle Conferenze e hanno avuto ancora la possibilità di confrontarsi per offrire alcune proposte concrete al Ministro generale e al suo Consiglio, in modo da animare al meglio le fraternità cappuccine in Europa e vivere in pienezza il nostro carisma. Dopo una breve pausa, alle 10.45 tutti si sono ritrovati in assemblea per vedere un breve video con alcune testimonianze di postnovizi europei e poi per la condivisione.

In seguito è intervenuto il Ministro generale, intanto esprimendo un chiaro ringraziamento al Signore per questo incontro. Inoltre, ha affermato di aver trovato una comunione di idee e di prospettive che ci danno forza per proseguire il cammino. Si è detto felice per il fatto che, nonostante il calo numerico e gli abbandoni dei postnovizi, ci sono molti frati che lavorano bene e possono fare un bel percorso in Europa. Ha detto che sarebbe meglio mettere insieme le due direttive uscite fuori dalla condivisione: da una parte che si cominci dalle Conferenze, dall’altra che si lasci fare al Ministro e al suo Consiglio. E se è vero che ci vuole tempo e pazienza per costruire qualcosa di significativo, è altrettanto vero che ci sono delle urgenze, per cui bisogna dare alcune risposte concrete in tempi relativamente brevi; ed è per questo motivo che presto incontrerà a Roma i Ministri provinciali e i Presidenti delle Conferenze. Infine ha ricordato con affetto fr. Charles Sérignat – venuto a mancare qualche giorno fa – per tutto quello che ha rappresentato per l’Ordine.

Il Vicario generale ha preso la parola per il saluto conclusivo, ringraziando tutti coloro che si sono adoperati per la buona riuscita dell’incontro: prima i membri della commissione preparatoria, poi i segretari, i traduttori, i tecnici, i frati di Częstochowa e i partecipanti; e ha invitato tutti a continuare a sognare e a camminare insieme per l’Europa. In ultimo fr. Alessandro Ferrari, Rettore del Santuario della Santa Casa di Loreto (Italia), ha presentato questa realtà, invitando i Ministri a mettere a disposizione frati non solo per le confessioni, ma anche per l’accoglienza dei giovani e delle famiglie. L’incontro si è chiuso alle 11.45.